Cos’è il furto di identità




Il furto d’identità è una condotta criminale realizzata spacciandosi per un’altra persona e rivolta, in molti casi, a ottenere indebitamente denaro o vantaggi. Il termine costituisce un neologismo giuridico e non risulta essere del tutto corretto: difatti non è possibile “rubare” un’identità, bensì la si può soltanto “usare”.

Oltre a essere utilizzato per attuare truffe o ulteriori atti criminosi di natura analoga, il furto d’identità talvolta può essere considerato un tipico atto di cyberbullismo quando, realizzato per via telematica anche tramite social network, ha come finalita lo screditare una persona (vittima) per la quale si spaccia attraverso un account creato ad hoc.
Account che può riportare una foto, il nome ed altri sensibili della persona/bersaglio.
Dunque un reato il quale può realizzarsi anche attraverso condotte criminal-informatiche sulle quali, per maggiori approfondimenti, clicca qui.


Libri consigliati

Discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: